Home Condominio Articoli Lastrico solare ad uso esclusivo regime giuridico e responsabilità

Lastrico solare ad uso esclusivo regime giuridico e responsabilità

-

I Più Letti

Avvocato

Avvocato pagamento compenso ricorso ex art. 702 bis c.p.c.

0
per ottenere il pagamento del proprio compenso, il legale potrà proporre ricorso ex art. 702 bis c.p.c. (che dà luogo ad un procedimento sommario...

Lastrico solare ad uso esclusivo, responsabilità per danni.

Lastrico solare: definizione e regime giuridico.

Il lastrico solare è la superficie terminale dell’edificio, con funzione di copertura e protezione e può essere adibito ad usi diversi, ma questi devono essere sempre accessori rispetto alla funzione principale, che è indefettibile e non può in alcun caso essere compromessa.

Va precisato che il lastrico solare si distingue dal tetto e dalla terrazza a livello.

Si differenzia dal tetto, in quanto, quest’ultimo consta di superfici inclinate, mentre il lastrico è costruito orizzontalmente, salve leggere pendenze al fine di consentire lo scolo delle acque, mentre  si differenzia dalla terrazza a livello, perché questa non ha funzione di copertura, ma quella di assicurare un affaccio ed ulteriori comodità agli appartamenti cui è annessa.
Sebbene sia la superficie terminale dell’edificio, il lastrico solare può:

  1. essere parte comune, a norma dell’art. 1117, comma 1, numero 1, c.c. [1];
  2. costituire oggetto di proprietà esclusiva, se dagli atti di acquisto e dal regolamento condominiale, è in proprietà di uno o più condomini;
  3. essere di proprietà comune, ma concesso “in uso esclusivo”, qualora, dagli atti di acquisto o dal regolamento condominiale, è assegnato all’utilizzo esclusivo, di uno o più condomini;
  4. costituire “proprietà superficiaria”, se gli atti di acquisto o il regolamento condominiale, la costituiscano in favore di uno o più condomini.
Hai bisogno di una consulenza? Contattami!
umberto davidehttp://umbertodavide.it
Laureato nell’anno accademico 2012/2013 all’Università degli Studi di Napoli Federico II, con una tesi in diritto bancario intitolata “Le nuove garanzie bancarie”. Sono iscritto all’ordine degli avvocati di Torre Annunziata, dal maggio del 2013, immediatamente dopo aver conseguito la laurea ed ho superato l’esame di abilitazione all’esercizio della professione forense nel novembre del 2015. Ho inoltre seguito il 1° Corso per curatore fallimentare e commissario giudiziale tenuto dal consiglio dell’ordine degli avvocati di Torre Annunziata nel 2016. La sede principale della mia attività professionale è in Sorrento, ma esercito la professione di avvocato su tutto il territorio italiano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.